Fb New

RIQUALIFICAZIONE IMPIANTI TERMICI







Ecco due semplici righe sul tema della riqualificazione degli impianti termici per spiegarti di cosa si tratta, farti vedere quali sono le potenzialità di un intervento e per invitarti a contattarci direttamente.




 

La quasi totalità del patrimonio edilizio italiano antecedente all’anno 2.000 fa purtroppo affidamento per il riscaldamento ad impianti di concezione superata anche all’epoca.




Di fatto si tratta quasi sempre di impianti altamente convettivi, cioè che riscaldano essenzialmente l’aria facendo ricorso ad una elevata temperatura di esercizio dell’impianto e a corpi scaldanti con funzionamento in gran parte convettivo.







Tutto ciò comporta per una lunga serie di motivi:




- comfort termico assai basso

(sarebbe il caso infatti di parlare di discomfort termico)


- funzionamento ad elevata intermittenza dell’impianto

(causa di incremento dei consumi)


- notevole movimento di aria

(causa di discomfort con conseguente movimentazione delle polveri che inoltre spesso sono parzialmente combuste a causa dell’elevata temperatura superficiale dei corpi scaldanti).




È possibile evitare tali problematiche mediante l’adozione di sistemi di riscaldamento radiante (es. riscaldamento a parete, riscaldamento a pavimento , ecc…) nel caso di realizzazione di un nuovo impianto anche su un edificio esistente.

Tali impianti possono oggi essere gestiti in vari modi facendo ad esempio affidamento su caldaie a condensazione, pompe di calore ad altissima efficienza (ad esempio pompa di calore geotermica), sistemi di riscaldamento a biomasse, integrazione con solare termico, ecc…

Molte delle moderne tecnologie consentono di far inoltre affidamento a fonti energetiche rinnovabili e quindi di conseguire un ulteriore abbattimento dell’impatto ambientale delle nostre abitazioni.

È inoltre possibile intervenire migliorando notevolmente l’efficienza di un impianto convenzionale sostituendo il generatore di calore (la cosiddetta caldaia) e talvolta agendo semplicemente sul sistema di regolazione e di gestione dello stesso.




ESEMPIO :

La sola sostituzione di una caldaia tradizionale con una caldaia a condensazione comporta solitamente un risparmio energetico pari a circa il 30%







Per maggiori informazioni: Contattaci

Contatti

  329.72.21.347

Area Riservata

Per migliorare la tua navigazione su questo sito, utilizziamo cookies che ci permettono di riconoscerti. Utilizzando questo sito, acconsenti agli utilizzi di cookies. .